L’organo dell’Oratorio dei Bianchi – Rapallo (GE)

Organo costruito da Tommaso II Roccatagliata nel 1779.

Tastiera collocata “a finestra” di 45 tasti (Do1-Do5) con prima ottava corta.

Pedaliera a leggìo di 9 pedali (Do1-Do2) costantemente unita alla tastiera.

Registri azionati da manette, poste in una colonna a destra della tastiera:

  • Principale [8]
  • Ottava
  • Quinta decima
  • Decimanona
  • Vigesimaseconda
  • Visgesimasesta
  • Vigesimanona
  • Flauto in ottava
  • Voce umana [soprani]
  • Cornetto [tre file, soprani]

Divisione Bassi/Soprani ai tasti Si2-Do3.

Somiere maestro del tipo “a tiro”.

Lo strumento è stato restaurato nel 1996 da Riccardo Lorenzini di Montemurlo (Prato).

La cassa e la tribuna sono stati resturati nel 2018-19 da Anna Icardi di Chiavari (GE) e lo strumento è stato riaccordato dalla Bottega Organara Dell’Orto e Lanzini di Dormelletto (NO).